Trento, Buscaglia: "Faremo soffrire Milano"

Basket: inizio da incubo per Milano, Trento vince gara 1, è 66 – 76

L'Olimpia Milano ha provato a rimontare (66-72 a un minuto e mezzo dalla fine) ma a mettere gli ultimi chiodi sulla bara ci ha pensato Toto Forray, leader carismatico di Trento.

L'EA7 aggredisce subito la gara con un super Tarczewski, prima di affievolirsi nei soliti errori nella gestione di palla (21 perse) e nelle cocciute scelte dei singoli. Per l'Armani la serie è ancora lunga, tra 48 ore si torna in campo per gara-2 sempre al Forum ed in quel caso l'atteggiamento degli uomini di Repesa dovrà essere sensibilmente diverso.

L'attacco più forte del campionato di serie A contro la difesa più ermetica. E pensare che l'inizio di gara 1 dell'Olimpia Milano era stato incoraggiante per i suoi tifosi: un'ottima difesa, che ha tenuto gli avversari a 10 punti nella prima frazione, e un Kaleb Tarczwski attivissimo sotto canestro, abile a farsi trovare pronto dai compagni e a catturare rimbalzi (8 punti e 7 carambole conquistate ne dieci minuti iniziali). Il Forum contesta e fischia, ora il baratro è vicino.

Da una parte un coach che ha imparato dalla gavetta come Maurizio Buscaglia fino a diventare tra i migliori in Italia tanto da essere investito anche della conduzione della Nazionale under 20, dall'altra il croato Jasmin Repesa che ha esperienza da vendere, come la sua squadra d'altronde, è diventato il secondo allenatore della storia per numero di gare dirette nei playoffs. Prima, storica, vittoria in una semifinale Playoff per la Dolomiti Energia, che si conferma imbattuta in questa post-season. "Detto questo, ripartiremo dal tipo di partita che abbiamo fatto ieri, consapevoli che Milano farà degli aggiustamenti che non potremo prevedere, ma a cui dovremo dimostrarci pronti a reagire".

Anche nella serie contro Capo d'Orlando, Milano fu costretta ad inseguire perdendo la prima sfida in casa. Non basta un Cinciarini al limite dell'eroismo, non basta un Tarczewski spesso e volentieri dimenticato in panchina ad arginare gli uomini di Buscaglia che, al contrario di Milano, sono riusciti a trasformare le proprie debolezze (leggi assenze ed infortuni) in grande forza.

Nei quarti si sono distinti anche Simon, micidiale tiratore da tre (40,9% e 6,3 ai rimbalzi), Hickman (12,8 punti con il 41,7% dall'arco), Mcvan (11,3 punti e 40% da tre) e capitan Andrea Cinciarini (8,8 punti e 5,3 in assist). Tra i lunghi Repesa dovrebbe lasciar fuori l'ultimo arrivato Tarczewski, difficile rinunci a Mclean o Raduljica. Il quintetto di Buscaglia allunga con Hogue (23), e Shields (12) anche grazie alla regia silenziosa di Craft e Forray.

Intanto per gara 3 e gara 4 al PalaTrento sono stati venduti 2.800 e 2.400 biglietti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie