G7 - Per Melania Trump vestito Dolce &Gabbana da 51 mila dollari

Immagine notizia

La First Lady statunitense, Melania Trump e la Première Dame francese, Brigitte Macron, erano senza ombra di dubbio le più attese all'appuntamento di Bruxelles dove, insieme alle altre mogli dei capi di Stato impegnati al summit della NATO, sono state ospiti delle "padrone di casa": la regina del Belgio, Mathilde, e Amelie Derbaudrenghien, consorte del premier Charles Michel. In Israele, la first lady ha scelto di vestirsi di bianco, colore considerato sacro da molti ebrei, e simbolo di purezza e di pace.

Durante la visita in Vaticano la 44enne ha mostrato di rispettare l'etichetta a dovere, scegliendo un total dress nero con veletta di pizzo, come impongono i dettami tradizionali per le visite papali.

La scelta di vestire Dolce & Gabbana non è casuale, quello di Melania Trump è dunque un omaggio alla Sicilia e all'Italia. La competizione, che tra le due non esiste realmente, è sulla bocca di tutti: chi vincerà la sfida che non c'è?

Lo si è visto al loro arrivo in Israele, quando si è rifiutata di dare la mano al marito. Il prezzo del un soprabito panna ricoperto di fiori in 3D non indigna Anita McBride, ex capo dello staff di Laura Bush, che minimizza sul "passo falso", lasciando intendere che Melania è comunque abituata al lusso, essendo moglie di un miliardario. Secondo una esperta intervistata dalla Cnn, lo ha fatto semplicemente per dare una lezione a Donald, e alla sua irruenza; era già andato troppo oltre invece di camminare accanto a lei, e Melania non ha gradito.

Correlati:

Commenti


Altre notizie