Enel: stop al teleselling nuovi clienti

L’azienda contatterà al telefono solo chi è già cliente

Enel non le farà più. Secondo quanto riporta il Tirreno la società dell'energia non chiamerà più per invitare a stipulare nuovi contratti di energia elettrica o gas.

Una scelta riportata anche sul sito, con tanto di motivazione: "Le famiglie italiane, infatti, non sempre desiderano essere contattate da operatori che propongono nuove offerte e servizi" si legge.

Resta comunque aperta, per l'azienda, la possibilità di un contatto telefonico diretto con chi è già cliente e ha un rapporto consolidato con Enel Energia, poichè il tal caso si tratta di telefonate utili per fornire promozioni commerciali migliorative o per dare indicazioni sulla gestione della fornitura domestica.

E capitano anche spiacevoli incidenti di percorso, legati alla disattenzione con cui vengono fornite le risposte alle interviste effettuate dal personale, che in alcuni casi hanno portato alla modifica di contratti solo per aver pronunciato un "Sì" al momento sbagliato. Il numero verde di Enel (800.900.860) è attivo tutti i giorni e capace di gestire ogni mese oltre 1,5 milioni di telefonate.

"Enel non chiamerà più al telefono potenziali nuovi clienti per stipulare contratti di elettricità e gas, a partire dal 1° giugno", la compagnia ha utilizzato queste esatte parole per annunciare l'importante cambio nella strategia. Mentre la commissione Lavori pubblici e Comunicazioni al Senato prosegue la discussione sulla Riforma del Registro delle Opposizioni - per estendere lo scudo contro le chiamate indesiderate anche a cellulari e numeri fissi riservati - la società dell'energia si autoregolamenta e adotta un provvedimento per evitare chiamate commerciali inutili. Questo è il primo risultato concreto della campagna contro le telefonate moleste ottenuto da Il Tirreno che da 6 mesi si batte contro il telemarketing aggressivo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie