Trump a Netanyahu: mai fatto il nome di Israele con la Russia

Israele Netanyahu furioso nessuno dei ministri voleva accogliere Trump

"Il problema del terrorismo - ha detto - non si risolve tenendo riunioni e versando denaro nelle tasche delle superpotenze"."Certamente gli Usa non sarebbero disposti a scambiare le vittime degli attacchi dell'11 settembre con i soldi che si ricevono dalla vendita di armi". Alla visita hanno partecipato anche la figlia Ivanka, con il marito. Ingenti le misure di sicurezza: un lungo telo è stato posto davanti la piazza prospiciente il Muro in modo che non si possa vedere oltre.

"Nel mio viaggio in questi giorni ho trovato nuove ragioni di speranza", gli ha replicato Trump: "Abbiamo un'opportunità rara di portare stabilità e pace nella regione". "Sono sicuro che l'alleanza israelo-americana crescerà in forza", ha aggiunto Netanyahu, prima che Trump ribadisse che "oggi riaffermiamo il legame indissolubile fra Usa e Israele". In Terra Santa cerchera' il rilancio della sua immagine, ma dovra' chiarire i segnali confusi mandati negli ultimi mesi e che hanno prima illuso il governo di Netanyahu, il piu' a destra della storia di Israele, e poi hanno rassicurato i palestinesi: abituato a cambi repentini di posizione, Trump ha infatti promesso nei mesi scorsi di riconoscere Gerusalemme come la capitale di Israele e di trasferirvi l'ambasciata americana che attualmente e' a Tel Aviv, ma poi ha anche mostrato aperture ad alcune delle preoccupazioni palestinesi, esortando Israele a fermare la colonizzazione dei territori occupati. Più importante ancora, ha fatto soltanto una breve menzione alla pace israelo-palestinese e l'ha comunque inserita nell'ambito di una "cooperazione tra le tre religioni monoteistiche". E in effetti, gli Stati Uniti sembrano mirare a una riconciliazione tra il mondo arabo sunnita e Israele.

Nel mondo capovolto del magnate newyorkese, l'Iran diventa sostenitore del terrorismo mentre l'Arabia Saudita è faro di pace e di fratellanza.

Donald Trump è stato accusato di aver rivelato informazioni di intelligence riservate al ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in occasione di un incontro alla Casa Bianca. "L'Iran deve smettere di addestrare e finanziare i gruppi terroristici e le milizie".

Il presidente americano, tuttavia, lo ha già detto in passato. Trump sara' accolto con tutti gli onori e dal premier Netanyahu. Poi, fresco di vertice con 55 leader di Paesi arabi in Arabia Saudita e dicendosi convinto che la pace in Medioriente sia possibile, trump ha sottolineato che a suo parere le preoccupazioni comuni per l'Iran stanno riavvicinando Israele a molti Stati arabi.

Del processo di pace in Medio Oriente Trump ha parlato martedì a Betlemme con il presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) Mahmoud Abbas. Un caso anomalo, dato che non ci sono collegamenti diretti tra i due Paesi (anche se in realtà c'è un buon livello di rapporti commerciali, tra i due Paesi; ma avvengono attraverso la Giordania).

Correlati:

Commenti


Altre notizie