Reggio Calabria: aggredito sacerdote, è grave

Aggredito monsignor Giorgio in Calabria: è grave

Ora, monsignor Giorgio Costantino, parroco della Chiesa della Madonna del Divino Soccorso, a Reggio Calabria è in coma e lotta fra la vita e la morte.

È stato aggredito a calci e pugni da un gruppo di almeno dieci persone, scrivono i giornali locali. Monsignor Costantino, uditi i rumori provenienti dall'esterno, non ha esitato ad uscire fuori per affrontare i ragazzi.

Un sacerdote è stato aggredito e forse malmenato da alcuni giovani non ancora identificati. Una violenza tale che, un appartenente al gruppo di delinquenti, credendo che il prete fosse stato colpito mortalmente, ha fatto allontanare il resto dei balordi.

I soccorsi. Il sacerdote ha avuto il tempo di allertare icarabinieri e i soccorsi.

Il sacerdote è stato soccorso e trasportato in ospedale dove attualmente è ricoverato in prognosi riservata. Non è la prima volta che la parrocchia viene presa di mira.

Monsignor Giorgio Costantino, giornalista, in passato portavoce del Sinodo dei Vescovi (2005), è parroco di Santa Maria del Divino Soccorso, in uno dei quartieri più popolosi di Reggio Calabria, Gebbione, dal 2006.

L'episodio è avvenuto nella notte. Il tutto, mentre le forze di polizia stanno producendo uno sforzo enorme, in termini di azioni preventive e repressive, su tutto il territorio provinciale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie