Wikileaks, avvocato: Assange chiederà asilo politico alla Francia

Julian Assange fondatore di WikiLeaks

La vicenda si è ufficialmente chiusa poche ore fa, con il Procuratore Capo Mariane Ny che ha deciso di chiudere le indagini.

Da cinque anni Assange è rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra per sfuggire alla richiesta di estradizione da parte dei giudici di Stoccolma che, a suo avviso, avrebbe portato al successivo trasferimento negli Stati Uniti, dove potrebbe doversi difendere dall'accusa di aver rivelato e divulgato centinaia di migliaia di documenti diplomatici e dei servizi segreti militari americani.

Per ora Scotland Yard ha fatto sapere di essere obbligata a rispettare il mandato di cattura emesso dalla Westminster Magistrates' Court nei confronti di Assange se il fondatore di Wikileaks dovesse uscire dall'ambasciata dell'Ecuador di Londra. La Gran Bretagna, però, di fatto lo sequestra all'interno del palazzo diplomatico, anche se l'ONU considerata tale detenzione illegale. Il riferimento è alle autorità di Londra, che ancora non hanno voluto confermare o negare l'esistenza di un mandato di estradizione a carico di Assange.

Il 20 agosto, le autorità svedesi fecero sapere che era stato emanato un mandato di arresto per Assange con due separati capi d'accusa, sulla base delle denunce delle donne, uno per molestie sessuali e uno per stupro. Wikileaks teme per questo che il suo fondatore si arrestato dalla polizia inglese non appena lasci l'ambasciata.

La decisione della procura svedese è arrivata dopo una recente nuova istanza d'archiviazione della difesa. Il fondatore di Wikileaks era stato accusato di stupro.

L'attivista australiano ha sempre negato ogni colpa e ha ripetutamente avanzato il sospetto di una montatura organizzata ad arte per consentire, in un secondo momento, alla Svezia di consegnarlo agli USA. Ma finora non risultano aver ancora aperto un'inchiesta formale contro di lui, anche se nei giorni scorsi il nuovo capo della Cia, Mike Pompeo, è tornato a sparare a zero su Wikileaks, additandola come "un servizio d'intelligence non statale ostile" agli Usa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie