Hayden, parla l'investitore. "È sbucato all'improvviso"

Nicky Hayden in sella alla Honda CBR1000RR in lizza nel Mondiale SBK 2017

"Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all'improvviso dallo 'Stop'". E' ancora sotto choc il 30enne di Morciano che con queste poche parole ha ricostruito l'incidente che mercoledì, sulla Riccione - Tavoleto, ha lo ha visto travolgere con la sua auto il pilota statunitense Nicky Hayden, che al "Bufalini" di Cesena or lotta tra la vita a la morte. Come riporta l'edizione on line de 'Il Resto del Carlino', il ragazzo si è chiuso nel silenzio, è circondato dall'affetto dei suoi familiari, è sconvolto dal dolore e non si dà pace per il tragico incidente avvenuto nei pressi di un incrocio. La sua preoccupazione ora è tutta per la salute del pilota. La famiglia ha espresso massima solidarietà nei confronti di Hayden e dei suoi parenti, con la speranza che il 36enne americano possa superare nel migliore dei modi il terribile incidente. Nel frattempo gli agenti della Polizia intercomunale di Riccione, Misano, Coriano e Cattolica, intervenuti sul posto per i rilievi, stanno cercando di far luce sulla dinamica e di accertare dunque le responsabilità delle due parti. I primi accertamenti avrebbero confermato che il 30enne, alla guida della Peugeot, stava procedendo in direzione mare quando è avvenuto l'impatto con Hayden in sella alla sua bicicletta. Sarebbe anche confermato che il campione statunitense stesse provenendo dalla strada secondaria e stesse immettendosi sulla via Tavoleto.

A dare l'allarme sono stati alcuni operai che stavano effettuando dei lavori di manutenzione stradale, anch'essi ascoltati come testimoni dai vigili. E' stato sottoposto all'alcoltest, il quale ha dato esito negativo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie