Casa: Abi, compravendite +18,9% nel 2016 (2)

Casa, balzo compravendite in 2016 +19%

"In leggero aumento anche la superficie media delle abitazioni, che passa da 105,2 a 106,6 m2, mentre il valore di scambio delle abitazioni, stimato in 89 miliardi di euro, è cresciuto del 17,4%", rivelano le Entrate, presentando lo studio realizzato dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate in collaborazione con ABI, l'Associazione Bancaria Italiana, che analizza il trend del mercato del mattone nel 2016.

Per quanto concerne il numero delle compravendite è stato riscontrato un incremento pari al 18,9%, successivamente alla crescita registrata nel 2015 (+ 6,5%) e nel 2014 (+3,5%).

Nel 2016 il valore complessivo delle compravendite immobiliari è passato da 76 a 89 miliardi di euro.

Crescono anche le abitazioni acquistate tramite mutuo ipotecario (+27,3%), fenomeno colto anche dal miglioramento dell'indice di affordability, che misura la possibilità di accesso delle famiglie all'acquisto delle case.

Clicca qui per accedere al documento integrale.

Continua il calo del tasso d'interesse mutui, che nel 2016 è sceso ancora di 0,44 punti percentuali portandosi al 2,31%. I tassi medi risultano più elevati nelle regioni del Sud (2,56%) e del Centro (2,46%), mentre quelli più bassi si registrano nelle regioni del nord (2,18%). Le abitazioni in affitto costituiscono però soltanto il 5,6% dello stock immobiliare potenziale (depurato delle abitazioni principali). E parlando di mutui, ad incentivare l'acquisto immobiliare anche il miglioramento delle condizioni dei prestiti, "decisamente favorevoli in termini di costo del credito". In base a tali dati, infatti, nel corso del 2016 si è registrato un più 18,9 per cento nell'acquisto e nella vendita di immobili abitativi. Un quarto di queste transazioni si registrano in Lombardia, circa 60mila acquisti assistiti da mutui ipotecari su 246mila totali in Italia.

Correlati:

Commenti


Altre notizie