Mancini: "Roma? Spero nella Bundes. All'Inter non capivo con chi parlare"

Mancini sull'Inter

L'ennesima stagione fallimentare dell'Inter post-triplete ha avuto il suo inizio lo scorso agosto con l'addio a sorpresa di Roberto Mancini.

"Non c'erano più le basi per andare avanti - afferma Mancini in un'intervista a Radio Incontro Olympia - ho provato a spiegare le mie ragioni ma loro non capivano". Ma come avrei potuto restare se la comunicazione nel club era praticamente inesistente? Era difficile pensare di programmare in qeulla situazione. E mi dispiace, perché la squadra aveva fatto un lavoro ottimo e quest'anno sarebbe arrivata almeno tra le prime tre. Ennesima rivoluzione in casa Inter? Un'assenza che si fa sentire, soprattutto se si pensa alla crisi dell'Inter che, dopo l'addio del tecnico jesino, non ha trovato pace tra ingaggi sbagliati ed esoneri improvvisi: "Quando ho lasciato la squadra non c'erano i presupposti per andare avanti, poi uno ha anche un po' di dignità: non potevo accettare tutto quello che stava accadendo e ho detto basta. Non saprei ma di certo chi acquisterà i calciatori neroazzurri farà dei grandi affari". Io sulla panchina della Roma? In ogni caso mai dire mai. Non ho mai avuto contatti con la dirigenza giallorossa e credo che siano orientati verso altri profili. "A me piacerebbe anche la Bundesliga, è un'esperienza diversa".

Correlati:

Commenti


Altre notizie