Facciamo che io ero: Gabriel Garko stupisce Virginia Raffaele

Virginia Raffaele è Saveria Foschi Volante in Facciamo che io ero

E l'intenzione di fare il critico che si distingue dalla massa, che stronca solo perché fa figo, va a farsi benedire.

PRIMA SERATA: su Rai 1 Tutto può succedere ha raggiunto il 16,73% e 3,70 milioni di spettatori, Rai 2 con Virginia Raffaele - Facciamo che ero io al 14,59%, su Rai 3 Child 44 - Il bambino 44 al 4,91%, su Canale 5 Sole a catinelle al 15,10% e 1,82 milioni, su Italia 1 R.I.P.D.

Divertente anche l'imitazione di Bianca Berlinger a CartaBianca o di Sabrina Ferilli che si è divertita a scherzare con Fabio De Luigi ottima spalla che ha saputo ritagliarsi un suo spazio all'interno dello show.

E quel che immaginava Virginia Raffaele ieri è diventato una scintillante realtà fatta di maschere, ma anche di volti veri e parole vere, come nel caso del toccante e sincero monologo contro l'omofobia e ancor di più contro la tendenza a lasciare che sia la paura a determinare la strada delle nostre scelte. Accanto alla cura maniacale c'è una sorta di sintonia con il pubblico di massa che per molti suoi colleghi (meno talentuosi ma più 'engagè') sarebbe quasi un'onta, mentre per lei è un valore aggiunto, il segreto del successo. Lo show di Virginia Raffaele ha avuto anche un numero record di contatti con oltre 10,5 milioni e ha fatto registrare il secondo miglior risultato d'ascolto per Rai2 nel 2017, dopo Rocco Schiavone (la fiction con Marco Giallini all'esordio conquistò 3.625.000). Per lunghi tratti della trasmissione, in scena c'era Virginia Raffaele, senza trucchi e senza inganni.

"Facciamo che io ero" è il nome del suo spettacolo che ricorda la frase che dicono i bambini quando giocano e cambiano identità, quello che a Virginia riesce meglio... E anche nei suoi panni (forse i più scomodi, per una come lei che da anni veste quelli degli altri), la comica romana è stata più che efficace.

Correlati:

Commenti


Altre notizie