Google Foto stampa Fotolibri e suggerisce quando e cosa condividere in automatico

Google Lens: il vostro smartphone diventa in grado di vedere e riconoscere oggetti

IL 17 maggio 2017, in occasione della conferenza per gli sviluppatori Android, Google ha annunciato che sono oltre 500 milioni le persone che usano il servizio ogni mese, servizio che gestisce oltre 1,2 miliardi di foto e video ogni giorno. Sarà, per esempio, presto aggiunta la possibilità di rimuovere elementi di disturbo dalle foto.

Le integrazioni che hanno illustrato, per ora, si limitano a Maps e Photos (ovviamente accessibili anche da Assistant), ma ci aspettiamo che Lens si diffonderà in quasi tutto l'ecosistema Google. È possibile scegliere se condividerle automaticamente tutte o solo alcune foto specifiche.

Se poi ci serve un numero di telefono in un volantino che abbiamo fotografato, ecco che potremo chiamarlo direttamente con una pressione sulla foto, oppure copiare ed incollare la password del router che direttamente da uno scatto della etichetta con tutte le informazioni. Si potrà decidere di condividere foto di una determinata data o quelle con una persona (o un gruppo di persone), o ancora quelle scattate in un luogo specifico. Come? Il machine learning di Google permette di analizzare a fondo gli scatti presenti in rullino creando dei collage e consigliandoti a chi inviarli. Google Foto è talmente intelligente da consigliare il tipo di foto da stampare in relazione al tema del photo book scelto. L'utente deve quindi solo selezionare l'album di interesse, Google Foto poi seleziona in automatico i migliori scatti per l'utente rimuovendo i duplicati e le immagini di scarsa qualità, fare qualche modifica e completare l'ordine del Fotolibro che in pochi giorni gli verrà recapitato a casa.

Per Google, con queste nuove funzionalità Google Foto rende "più facile che mai condividere e ricevere tutti i momenti speciali della tua vita, sia sul tuo cellulare che su un libro fotografico".

Correlati:

Commenti


Altre notizie