Google Foto: arriva la condivisione smart

Google Lens: il vostro smartphone diventa in grado di vedere e riconoscere oggetti

Un'altra novità, che però non è stata annunciata ufficialmente per Google Foto, è quella che vedete nella GIF in apertura: la possibilità di rimuovere oggetti, come ad esempio reti metalliche o simili, dagli scatti.

Google Lens arriverà presto anche su Google Photos, con potenzialità applicative tutte da scoprire.

Il CEO di Google, Sundar Pichai, ha approfittato dell'occasione per svelare i colossali numeri delle più popolari piattaforme di Big G: un miliardo di utenti su YouTube, un miliardo di chilometri percorsi ogni giorno con Google Maps, 800 milioni di utenti attivi mensilmente su Google Drive e mezzo miliardo di utilizzatori di Google Foto. Google Foto è talmente intelligente da consigliare il tipo di foto da stampare in relazione al tema del photo book scelto. Bene, Google introduce in Google Foto la 'Condivisione suggerita' per venire incontro agli utenti che a volte si dimenticano di condividere foto o video in cui sono presenti degli amici i quali vorrebbero magari avere anche loro il ricordo di quel momento nella propria galleria. In sostanza potremo condividere le immagini con contatti selezionati. Non sarebbe più facile se potessi condividere automaticamente foto con le persone piu' care? Sarà molto più semplice, ora, creare un album e condividerlo direttamente con le persone presenti nelle foto stesse.

Google introduce la stampa degli album fotografici prima negli Stati Uniti con prezzi a partire da 9,99 dollari per un libro 'softcover' di 20 pagine, mentre si pagano 19,99 dollari per un libro 'hardcover'.

Con Google Lens sarà possibile estrapolare delle informazioni utili dalle immagini: ad esempio inquadrando un monumento potremo ricevere tutte le informazioni storiche a riguardo; oppure basterà inquadrare un determinato prodotto tecnologico per consultarne la scheda tecnica completa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie