Primarie Pd: dove e come votare a Milano

Legge elettorale ed alleanze. Matteo Renzi

Si svolgeranno domenica 30 aprile le elezioni per il segretario e i candidati dell'assemblea nazionale del Pd. Marino aggiunge: "La segreteria del PD da parte di Renzi, quindi, ci consegna un PD lontano dal popolo e dal consenso elettorale, verticistico, diviso e indebolito, isolato nel campo democratico e progressista e incompatibile per alleanze elettorali con il Movimento 5 stelle e con i partiti del centrodestra, che invece vanno verso l'unità delle proprie forze".

PRIMARIE PD 2017, ORLANDO "LA STAZIONE DI RENZI È FINITA" (ULTIME NOTIZIE) - Un Andrea Orlando più scuro in volto in questi ultimi giorni, forse "rassegnato" dai dati e sondaggi che danno alle Primarie Pd ben poche possibilità di vittoria per la sua mozione. "Unire l'Italia, unire il PD'". L'attuale ministro della Giustizia, tra l'altro nominato da Matteo Renzi nel suo governo e confermato da Paolo Gentiloni, era già titolare di un ministero sotto il governo Letta che lo scelse all'Ambiente. "Dunque o si fa a livello europeo o saremmo penalizzati come Paese, non solo a livello fiscale ma anche occupazionale". Hanno diritto di voto tutti coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età (previa registrazione per minori, fuori sede e stranieri). Per sapere dove votare alle primarie del 30 aprile, si può visionare l'elenco dei seggi e la sezione di appartenenza, pubblicate sul sito del PD. "Mi auguro, come segretario cittadino, che Renzi possa uscire vincitore dalle Primarie, riuscendo così non solo ad aggregare tutta l'area progressista, ma l'intero Partito Democratico". Per votare basta apporre un unico segno sulla lista del candidato prescelto.

Correlati:

Commenti


Altre notizie