Nato: Gentiloni, Italia manterrà impegni finanziari e su sicurezza

Trump Italia pagherà di più per la Nato l'ho detto a Gentiloni

Ma nessuno l'ha riportata per esteso: io detto che era obsoleta perché non combatte il terrorismo.

La questione del contributo italiano alla Nato è stato uno degli argomenti dell'incontro con Gentiloni tenutosi venerdì a Washington, ha detto Trump. "Penso ad esempio a Paesi come la Giordania, la Tunisia, la cui tenuta è di straordinaria importanza strategica". "Finirà per pagare. Ma prima di me nessuno glielo aveva chiesto. Su una parte di questi impegni, che è la quota di investimenti per la difesa, noi gli obiettivi li abbiamo raggiunti con largo anticipo". Insomma, il nostro Paese pagherà di più per mantenere in vita l'Alleanza Atlantica. "Con il premier italiano Gentiloni abbiamo scherzato: gli ho detto "andiamo, devi pagare di più, devi pagare di più".

Nei suoi primi 100 giorni Donald Trump ha stupito soprattutto per i suoi clamorosi dietro front. Nessuno. Nessuno gli aveva chiesto di pagare.

Donald Trump, durante l'intervista, ha anche voluto ricordare la sua frase sulla Nato, definendola obsoleta. E il governo ha confermato la posizione espressa alla Casa Bianca da Gentiloni: "Siamo abituati a mantenere gli impegni", il processo per aumentare le spese "è già iniziato ma sarà graduale" per non sforare i vincoli di bilancio Ue. "Questo è quello che intendo quando dico che la mia è un tipo di presidenza diversa dalle altre".

Percentuali, dunque, molto basse, tra cui rientra anche l'Italia, che si ferma all'1,1% o 1,4% del Pil, se si includono anche le spese per le missioni in terra straniera e i programmi militari.

Chissà se questo Gentiloni è riuscito a spiegarlo al presidente Trump.

Correlati:

Commenti


Altre notizie