Francia, Macron: "Spero di diventare presidente di tutti"

Elezioni Francia 2017 exit poll, risultati in diretta | Ultimi sondaggi elettorali

È un record invece il 21% di Le Pen, l'estrema destra in Francia mai aveva preso tanti voti.

Un instant poll sulle intenzioni di voto al secondo turno, che si svolgerà il 7 maggio, attribuisce il 62 per cento dei voti a Emmanuel Macron, contro il 38 per cento a Marine Le Pen.

Per la prima volta nella storia della Quinta Repubblica in Francia, nessuno dei due candidati dei grandi partiti di centrosinistra - i socialisti - e di centrodestra - i Républicains - va al ballottaggio per l'Eliseo.

Emmanuel Macron ha parlato di moderazione contro i nazionalisti, anche con un richiamo al patriottismo francese, ma integrato nella dimensione europea. Io - assicura Macron - voglio andare oltre i risultati di stasera e unire tutti i francesi. "La mia gioia è piena di aspettative, porterò il vostro vessillo al secondo turno, l'ottimismo della Francia e dell'Europa". In quella data i cittadini francesi torneranno alle urne per scegliere chi tra i due candidati che hanno ottenuto più voti sarà il nuovo presidente della Repubblica. La loro sciagurata gestione di questi ultimi dieci anni ha permesso oggi a un candidato del Fronte Nazionale di superare per la prima volta la soglia del 20 per cento alle presidenziali. "Il Paese sta attraverso un periodo inedito nella sua storia, con la crisi, il terrorismo e ha risposto nel modo migliore".

La suspence è finita: se i risultati definitivi confermeranno le prime stime, al ballottaggio di domenica 7 maggio che deciderà il nome del futuro presidente francese andranno il fondatore del movimento En Marche!, il centrista Emmanuel Macron e la presidente del Front National, esponente dell'estrema destra francese Marine le Pen.

Un'esplosione di "Marine! Marine!Marine!" all'annuncio della qualificazione della presidente del Front National Marine Le Pen al secondo turno delle presidenziali francesi nel suo feudo elettorale di Hénin-Beaumont (Pas-de-Calais), nel Nord della Francia.

Arresti sono stati effettuati anche a Nantes, dove gruppi antagonisti hanno marciato dietro lo striscione 'Né banchieri, né razzisti'. Vorrei esprimere a voi elettori patrioti la mia più profonda gratitudine. Questo non accadrà con Macron, erede di Hollande e del suo quinquennato catastrofico. Il sistema ho cercato in tutti i modi, anche i più contestabili, di soffocare questo grande dibattito politico. Nel ringraziare "i miei compatrioti", la Le Pen si è definita "la candidata del popolo", la rappresentante della vera "alternanza" contro l'establishment. Benoit Hamon ha raccolto solo il 6,35% dei voti.

Non sono riuscito a convincervi - ha detto Fillon davanti ai suoi - al momento giusto la verità su queste elezioni sarà scritta. "Alle legislative potranno far sentire la voce del centro e della destra, per questo vi chiedo di restare uniti e determinati". "Non c'è altra scelta che votare per Emmanuel Macron". "La sinistra non è morta, ora bisogna votare Macron". "La sinistra non è morta". A sfidarsi al secondo turno saranno dunque Macron e Le Pen: il primo ha già incassato l'appoggio dei socialisti di Hamon e di Fillon, ma non quello di Melechon.

"In un anno, noi abbiamo cambiato il volto della politica francese", ha ricordato tra i suoi sostenitori in festa e citando la moglie Brigitte "senza la quale non sarei qui".

Correlati:

Commenti