Svizzera, morti tre italiani. La polizia: "Reato violento"

Unterseen. Trovati i cadaveri di tre italiani: una coppia e un parente

E' dunque plausibile che si sia trattato di una tragedia familiare maturata in un contesto di rancori pregressi nutriti dall'aggressore nei confronti delle vittime.

La pattuglia accorsa ha in effetti trovato nell'abitazione tre persone con gravi lesioni.

Dramma familiare a Unterseen, vicino a Interlaken, nel Cantone di Berna, dove questa mattina all'alba la polizia ha ritrovato morti una coppia di coniugi e un loro parente. Tutti e tre napoletani.

Quando alle 5,15 di ieri un cittadino di Interlaken, nella regione svizzera dell'Oberland, ha segnalato alla polizia una furiosa lite condominiale, in pochi potevano immaginare un epilogo così drammatico. Al momento non vi sono indizi che lascino pensare all'intervento di terze persone e tutto porta a credere all'esito violento di un diverbio all'interno della stessa famiglia. Raccontano fonti investigative del ticino. Due le identità rese note: quelle di Pasquale Orefice e di sua moglie, Anna Esposito. Orefice era un noto imprenditore ittico della zona. La terza vittima dovrebbe trattarsi di un parente della donna. È stato in seguito neutralizzato e trasportato con un elicottero in ospedale, dove è morto poco dopo il ricovero.

Le indagini sono coordinate dalla Procura Regionale di Berna e dai servizi speciali.

Correlati:

Commenti