Sparatoria sugli Champs Élysées, morti agente e assalitore

Keystone

"Stavo lavorando, c'erano persone che hanno visto la scena e si sono messi a correre". Evacuata la zona, elicotteri volteggiano sulla zona, la polizia chiede attraverso i media a tutti i parigini di evitare la zona. L'area è presidiata da ingenti forze di polizia e da tiratori scelti.

La pista terroristica "è quella privilegiata". Al momento non ci sono dettagli sulla dinamica di quanto accaduto. Il Primo Ministro Bernard Cazeneuve ha raggiunto il presidente della Repubblica Francois Hollande all'Eliseo dopo la sparatoria. Confermato anche il bilancio della sparatoria, con un poliziotto morto, due gravemente feriti e una passante colpita in modo più leggero. L'agenzia Amaq, legata allo Stato Islamico, riferisce che l'attacco è stato compiuto da un "combattente" dell'Isis, che viene individuato in Abu Yusuf al Beljiki, ovvero "il belga". Lo riferisce il Site, l'organizzazione Usa che monitora i siti jihadisti.

Un poliziotto è stato ucciso e un altro ferito questa sera in uno scambio di colpi d'arma da fuoco sugli Champes Elysees, il celebre viale di Parigi.

Secondo le prime testimonianze che arrivano da Parigi, si è trattato di un attacco a colpi di kalashnikov davanti al grande Magazzino 'Marks & Spencer'. Stando a una prima ricostruzione del quotidiano Le Monde, che cita fonti della polizia, l'assalitore sarebbe arrivato in macchina e appena sceso dalla vettura avrebbe aperto il fuoco contro gli agenti, prima di essere abbattuto da altri poliziotti.

L'attentatore sarebbe noto dalle forze dell'ordine francesi, che lo avevano schedato come: individuo radicalizzato a rischio di perpetrare attentati.

L'obiettivo dell'attacco sugli Champs-Elysées era la polizia: lo ha detto il portavoce del ministero dell'Interno, Pierre Henry-Brandet. Telegram è stata più volte impiegata dai terroristi di Isis come sistema di comunicazione. I candidati hanno sospeso la campagna elettorale. Gli Champs Elysées sono sempre invase dai turisti che visitano Parigi e sono quindi un luogo estremamente sensibili.

Sparatoria nel pieno centro di Parigi intorno alle 21.

Correlati:

Commenti


Altre notizie