Roma, lite per fettuccine: tenta uccidere compagna con mattarello

Colpisce la moglie alla testa con un mattarello e la lascia in una pozza di sangue

Un tentato omicidio nato da una discussione a causa delle fettuccine.

I due, 50 anni lui e 44 lei, si trovavano ai fornelli quando è scoppiato il battibecco sugli ingredienti della ricetta delle fettuccine.

La vicenda è avvenuta ieri nella abitazione della coppia a Castelverde in via Raiano.

Cerca di uccidere la compagna, una romena 44enne, colpendola con un mattarello e poi cercando di strozzarla. Lui, arrestato per tentato omicidio, è stato associato al carcere di Regina Coeli. I Carabinieri della Compagnia di Tivoli sono giunti sul posto poco dopo per arrestare l'uomo.

Soccorsa è stata portata prima all'ospedale di Palestrina e poi all'Umberto I a Roma dove è stata stabilita una prognosi di trenta giorni per un trauma cranico e ferita lacerocontusa alla testa.

Al loro arrivo, gli uomini dell'Arma hanno trovato l'aggressore seduto sul pianerottolo ed in pochi minuti ha reso piena confessione di quanto accaduto. Alla base della violenta lite, infatti, ci sarebbe la quantità di uova da mettere nell'impasto per preparare le fettuccine fatte in casa.

La vittima è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni, ma non sarebbe un pericolo di vita, nonostante anche il tentativo di strangolamento.

Correlati:

Commenti


Altre notizie