Marquez provoca Rossi: "Vinales più veloce di Vale, Lorenzo non da Mondiale"

Casey Stoner

Dietro alla Yamaha di Vinales si rivede il campione del mondo Marc Marquez staccato di +138 dal connazionale; bene le Ducati che si sono piazzate subito alle spalle dei primi, con Andrea Dovizioso che ha fatto registrare il terzo tempo, ad un soffio da Marquez.

Al suo fianco Daniel Pedrosa: "Durante questa visita ho capito ancora di più quanto sia grande la passione del popolo indonesiano per la MotoGP - ha svelato lo spagnolo - è stata un'esperienza memorabile e sono orgoglioso di fare parte di questa squadra". "Il bilancio è piuttosto positivo - osserva il pesarese - perchè è vero che sono stato quinto oggi e sesto in totale, ma sono a due decimi da Vinales, che non è male. Però credo che le due Yamaha saranno le più toste per il campionato" Maverick o Valentino il rivale più temuto? E per vincerlo. Assieme a Valentino. Lorenzo fatica, ma sono i primi giorni. Non so chi sarà più pericoloso.

"Il miglior crono in assoluto (1'59" 368 in 72 giri) lo ha dunque fatto segnare il 22enne Maverick Vinales, fresco di approdo nel team della Casa dei tre diapason al fianco di Valentino Rossi e velocissimo anche ieri e lunedì.

"Sono molto più felice del tempo che ho realizzato nell'ultima giornata, anche se il passo è la cosa più importante". Spero che litighino? Sì e no, perché se litighi con qualcuno finisce che vai più forte, per provare a batterlo. "Alla fine, è la prima regola di questo mondo, battere il tuo compagno". Molto di più, infatti, lo preoccupa la coppia dei Tre Diapason: "Lorenzo e la Desmosedici saranno competitivi in tante gare, magari potranno vincere in Qatar, circuito dove va forte la Ducati e va forte Jorge".

Correlati:

Commenti


Altre notizie