Popolare di Vicenza: via libera all'azione di responsabilità

Bpvi, dai soci ok all'azione di responsabilità contro gli ex vertici. Viola: o si cambia o si rischia di morire

Al termine dell'assemblea è intervenuto anche Fabrizio Viola, alla sua prima uscita come nuovo amministratore delegato di Bpvi. Per quanto riguarda il progetto di fusione tra la Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca Viola ha aggiunto: "ci sto guardando dentro, le strutture della banca ci hanno già lavorato e mi allineerò velocemente affinché non si perda tempo e il mio arrivi non determini ritardi". "O si cambia o si rischia di morire", ha tuonato Viola.

I soci della Banca Popolare di Vicenza hanno dato il via libera all'azione di responsabilità verso gli ex vertici. "In questa sala negli anni scorsi avete votato tutto ciò che veniva proposto" ha detto dal palco il vicepresidente Salvatore Bragantini e a questo punto il clima è salito di temperatura.

(AdnKronos) - 'Ritengo in tutta coscienza di avere operato in tutti questi anni con dedizione, correttezza e onesta nell'interesse della Banca e della comunita di cui questa Banca e stata per anni motore economico e sociale, con la distribuzione ai soci per 17 anni consecutivi sotto la mia Presidenza di consistenti utili conseguenti alla gestione profittevole. L'azione da me promossa e notificata il 6 dicembre scorso dinnanzi al Tribunale delle Imprese di Venezia va esattamente nella stessa direzione: "avere una sede giudiziaria che possa obiettivamente accertare le cause e le responsabilità della situazione attuale è interesse degli azionisti e della comunità, con l'estensione anche alla gestione successiva alle mie dimissioni, come da molti raccomandato".

Correlati:

Commenti