Statali, per rinnovo contratto 850 mln nel 2017

P.A, Madia: la bocciatura blocca gli aumenti

Il nostro sindacato ha ribadito con determinazione che sono tre i punti su cui concentrare l'attenzione: gli incrementi medi delle retribuzioni, con possibilità di maggior tutela per quelle più basse; l'impegno del Governo a rivedere le norme che disciplinano il rapporto tra la legge e contrattazione sindacale nel pubblico impiego e l'armonizzazione tra i contratti di lavoro e le riforme in atto - aggiunge il segretario generale della Federazione Intesa -. La questione da sciogliere, e che ha portato momentaneamente alla sospensione dell'incontro, riguarda il bonus fiscale degli 80 euro. Un problema, questo, presente anche per i contratti del settore privato e che nel nuovo contratto dei metalmeccanici è stato risolto con l'introduzione di un welfare contrattuale che agirà in caso di scostamento. Sul tavolo il rinnovo del contratto per i dipendenti pubblici, una platea di circa 3 milioni di lavoratori. Secondo quanto si apprende per le forze dell'ordine ci sarebbero il prossimo anno circa 850-900 milioni di cui 480 per prorogare il bonus degli 80 euro, 100-170 per le assunzioni, 40 per la forestale e 250 per il riordino delle carriere. Madia avrebbe anche aggiunto che il protocollo sui contratti pubblici varra' per tutti i comparti pubblici.

"Da chiudere prima del referendum l'unica partita aperta è quella del contratto sul pubblico impiego". Ma i sindacati chiedono modifiche al testo e cercano una formula diversa che ampli i margini dell'aumento. L'aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici proposto la scorsa settimana dal ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia era stato di "85 euro medi". Al momento resta quindi questa la posizione del governo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie