Luca Lotti, sfondato finestrino della sua auto: rubato lo zaino

Napoli, sfondato il finestrino dell'auto di Luca Lotti dopo incontro per il Si al Refendum

Brutta sorpresa per il sottosegretario Luca Lotti a Napoli. L'onorevole aveva parcheggiato la propria auto, presa a noleggio, in prossimità dell'istituto Don Bosco, in via Doganella, dove in serata ha incontrato alcuni amministratori del Pd. Dall'abitacolo è stato rubato uno zianetto, con all'interno oggetti personali e un tablet. Sull'accaduto sono incorso indagini da parte dei carabinieri.

"Il gravissimo episodio che ha coinvolto il sottosegretario Lotti ci lascia sgomenti e dimostra ancora una volta il clima di insicurezza che regna a Napoli", scrive in una nota il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione. Ed è infatti un consigliere comunale democratico, Salvatore Madonna, l'altra vittima: anche la sua automobile è stata danneggiata. "Non vogliamo credere che - ha aggiunto Tartaglione - si sia trattato di un atto premeditato o di un'intimidazione legata al referendum, ma in ogni caso resta un fatto intollerabile".

"Al sottosegretario Lotti e al consigliere Madonna - conclude - va la nostra solidarietà e vicinanza".

Correlati:

Commenti


Altre notizie