Golden State travolge i Lakers, Gallinari out, Belinelli battuto

Continua l'ascesa del Gallo salito al 22° posto dei marcatori NBA e lasciando domenica la sua impronta in quel Madison che lo scelse come n.8 al draft e dove vanta ancora molti estimatori

Al momento l'azzurro è il secondo miglior realizzatore dei Denver Nuggets con 16.8 punti a partita e soprattutto è il giocatore più presente in campo con una media di oltre 36 minuti a gara.

Niente da fare per Miami, perde in casa di Detroit 107 a 84, sconfitta per Houston 102 a 115 contro Toronto: 29 punti del Barba Harden.

Il "Gallo" sta contribuendo in maniera determinante al gioco dei Nuggets, decimi nella Western Conference con un bilancio di sei vittorie e nove sconfitte nelle prime quindici partite stagionali. Danilo Gallinari salta per infortunio alla coscia destra il match perso 108-83 dai suoi Nuggets contro i Jazz. I Cavs battono 137-125 i Trail Blazers con 40 punti di Kevin Love. Nona vittoria consecutiva per i Warriors che stendono 149-106 i Lakers. Per i Warriors arriva anche la soddisfazione di siglare il record come franchigia Nba di 47 assist totali in un solo incontro. Bene anche Clarkson (18 punti), per Oklahoma City solita stratosferica performance di Russell Westbrook, 34 punti e 13 assist. LeBron James firma la 44esima tripla doppia della sua carriera con 31 punti, 10 rimbalzi e 13 assist mentre a Portland non bastano i 40 punti e 11 assist di un ispirato Damian Lillard. Quarta vittoria di fila di New Orleans, questa volta su Minnesota con 45 punti di Anthony Davis.

Correlati:

Commenti


Altre notizie