Facebook Messenger, ecco i messaggi sponsorizzati

Facebook testa gli Instant Games su Messenger

Lanciati come test nel mese di aprile 2016, un messaggio sponsorizzato viene descritto da Facebook come un "in-context-ad-type che consente alle aziende di coinvolgere nuovamente le persone con cui hanno un dialogo aperto, una conversazione esistente". Del resto, trattasi di una piattaforma votata alla comunicazione tra persone che mal si sposa con l'arrivo di messaggi di sponsor che poco potrebbe essere graditi. Inoltre, l'interazione pubblicitaria può essere stabilita solo con utenti che abbiano già avviato una conversazione con l'azienda, magari attraverso un bot o attraverso la sottoscrizione a un servizio di aggiornamenti.

Facebook ha condiviso che gli sviluppatori hanno detto di aver bisogno di modi migliori per capire la provenienza delle persone quando scelgono di impegnarsi con i bot. La società ha quindi deciso di introdurre i "parametri di riferimento" per "misurare in modo più efficace la attribuzione del traffico per i bot".

Gli ingegneri al lavoro sull'applicazione di messaggistica Facebook Messenger hanno iniziato a testare una nuova funzionalità che entro qualche mese consentirà a tutti gli utenti iscritti al servizio di giocare ad una serie di giochi sviluppati appositamente per la popolare app di instant messaging. L'arrivo di questo generi di messaggi pubblicitari potrebbe far temere che Messenger possa riempirsi di spam. Dopo l'indiscrezione apparsa in Rete numerosi giornalisti americani hanno provato a contattare Facebook per avere informazioni a riguardo ma al momento dall'azienda non è giunta alcuna conferma ufficiale.

Utilizzare i News Feed ads per aprire conversazioni su Messenger ha permesso ad Absolut di andare oltre la call to action - è una vera è propria "call to conversation", che ha portato alla conversione.

Ovviamente, l'utente avrà la possibilità di bloccare queste conversazioni, ma stando ai risultati positivi registrati dagli inserzionisti durante il periodo di beta, saranno sempre di più le aziende e gli annunci a venir sottoposti sotto questa nuova veste.

Correlati:

Commenti


Altre notizie