Berlusconi verso sì presidente onorario

Berlusconi resta presidente del Milan, due big fuori dalla cordata cinese

Silvio Berlusconi è orientato ad accettare la carica di presidente onorario offertagli dai futuri proprietari del club rossonero.

Salvo ulteriori colpi di scena, il 2016 segnerà l'addio definitivo di Silvio Berlusconi alla proprietà del Milan. Intanto Marco Fassone è ancora in Cina e, come si legge sull a Gazzetta dello Sport, dalla cordata di Sino-Europe che firmerà con Fininvest al closing (dopo l'autorizzazione del governo cinese, tra il 20 e il 30 novembre) escono due grossi gruppi: TCL e CCB.

Lapadula entra e segna: gioca il derby? Sembra infatti, secondo quanto riportato da Repubblica, che l'ex primo Ministro italiano, abbia accettato la proposta dei cinesi di diventare presidente onorario del club.

Berlusconi, dunque, manterrà probabilmente una carica, seppur simbolica, anche nella nuova società che verrà a formarsi dopo il closing.

Correlati:

Commenti