Spal - Avellino, le probabili formazioni

Spal – Avellino, le probabili formazioni

La cerniera è formata da D'Angelo e Lasik al centro, Crecco a sinistra e Belloni a destra, Soumarè agisce dietro le punte Castaldo e Verde. Sinistro a giro di Belloni, facile per Meret. Provvidenziale Frattali prima e dopo il vantaggio dei locali, su Antenucci e Zigoni. In tribuna Fabio Capello, il c.t. dell'Under 21 Di Biagio e l'osservatore Rosignoli (Juventus). Prende coraggio la squadra irpina, ma non riesce a creare pericoli per la porta avversaria.

2' - Prima conclusione biancoverde. Fallo di D'Angelo su Mora. L'intervento decisissimo di Perrotta è fondamentale. L'Avellino si rianima. La Spal cala e mister Semplici inserisce Cerri per Zigoni.

27' - Perfetto l'intervento in scivolata di Perrotta che anticipa Mora appostato al limite dell'area.

1' - Riprende il match. Il più lesto è Antenucci che di prima intenzione batte Frattali, 1-0. Anzi, la Spal preme sull'acceleratore. Svarione di Djimsiti, Antenucci va in contropiede due contro uno e serve un ottimo pallone a Zigoni che in area a tu per tu con Frattali si lascia ipnotizzare dall'estremo biancoverde. Termina il primo tempo con i padroni di casa meritatamente in vantaggio. Il secondo tempo si chiude dopo 3′ di recupero. Al 40′ arriva il gol della Spal: Lazzari fa passare la palla sotto le gambe di Djimsiti, Antenucci ne approfitta e scavalca Frattali. Al 51' episodio dubbio in area sul solito Lazzari che sembra perdere il tempo e finire a terra.

Mimmo Toscano punta sul 4-2-3-1 per scardinare la difesa della Spal: Belloni parte dall'inizio e a riposare sarà Paghera. Il tecnico Toscano, continuamente messo in discussione dai tifosi (e a questo punto anche dalla società), cambia ancora una volta modulo: si passa al 4-3-1-2, con Soumarè alle spalle del tandem Verde-Castaldo.

ARBITRO: Sig. Daniele Martinelli della sezione di Roma 2. AVELLINO IN DIECI! Il difensore della formazione di Domenico Toscano era già ammonito e viene espulso dal direttore di gara Martinelli. Capello ha giocato con il club estense 3 stagioni in serie A ed 1 in serie B, sommando 40 gettoni e 3 gol in massima divisione e 9 partite senza reti tra i cadetti. Nell'Avellino la novità è Belloni, mentre Crecco mantiene il posto nonostante il recupero di Asmah.

32': Ancora Belloni dal limite dell'area ma Meret non ha difficoltà a bloccare.

Correlati:

Commenti