Aumentano i bimbi "extralarge" "Colpa delle mamme che lavorano"

Aumentano i bimbi

Lo studio ha esaminato varie ricerche sulle madri lavoratrici e l'obesità infantile, scoprendo chiari legami tra questi due elementi in molti Paesi. E il legame, secondo lo studio, è risultato più forte nel caso dei bambini tra 5 e 10 anni, più grandi e indipendenti nella scelta di cosa mangiare. Inoltre, i figli di mamme assenti tendono a condurre una vita più sedentaria e a dormire meno rispetto ai coetanei con madri casalinghe. E anche la mancanza di sonno è stata collegata all'aumento di peso.

E' per questo che adottare uno stile di vita che metta al primo posto un'alimentazione bilanciata insieme ad una giusta dose di attività fisica deve essere considerata una priorità, soprattutto in un mondo in cui il livello di obesità infantile continua a crescere in maniera preoccupante mettendo a rischio la salute dei bambini.

La sempre più diffusa tendenza agli aumenti ponderali in età pediatrica si è ormai posta alla stregua di una piaga sociale e, come tutte le piaghe che si rispettino (da decubito comprese), porta in dote la ricerca di cause specifiche condotta con cadenza quotidiana alle più disparate latitudini del globo, con l'intento di chiarire ogni aspetto del fenomeno obesità infantile e di ricondurlo, laddove è possibile, nell'ambito di un'opera preventiva. La Dr. Gwozdz crede che per ridurre quella che definisce "l'epidemia dell'obesità infantile" occorre coinvolgere anche i genitori. Ma i suoi dati sono in controtendenza in Paesi come la Danimarca dove il finanziamento statale per custodia dei bambini è alto.

Premesso che la ricerca non tiene ovviamente conto di una serie di variabili legate al "tempo pieno" scolastico e al fatto che i bimbi si troverebbero comunque soggetti ad altro tipo di influenze alimentari durante la giornata, a prescindere dal fatto che la mamma faccia la casalinga o meno, è evidente che la presunta causa riscontrata dallo studio poco collima con lo sviluppo di una società in cui il lavoro di entrambi i genitori si è trasformato spesso in una necessità primaria e che ha dimenticato i tempi bui in cui per le donne era difficile trovare un impiego soddisfacente e i bimbi si trovavano a soffrire della problematica opposta, dato che i sodi spesso latitavano e con essi il cibo.

Accetta la privacy policy e la cookie policy per visualizzare il contenuto.

Correlati:

Commenti