De Magistris e Renzi, firmato il patto per Napoli

Napoli, la nota di de Magistris sui licenziamenti di

E' il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ad annunciarlo in occasione della sua visita a Napoli per la firma del patto per la città insieme al sindaco del capoluogo campano, Luigi De Magistris. Da una stabile ripresa del Real Estate e del mondo delle costruzioni, deriverebbero benefici importanti per l'intero sistema Paese, in virtù della capacità di attivazione di investimenti nazionali ed esteri in presenza di regole semplici, chiare e con tempi certi, disposizioni che sono al vaglio delle Istituzioni, a seguito dei confronti avuti anche con gli esperti del Settore rappresentati in Assoimmobiliare. "Siamo in cassa integrazione, dovevamo andare a lavorare a luglio". "Quelli che dicono che il lavoro è cresciuto grazie agli incentivi, opinione che non mi trova d'accordo, devono saperlo".

Intanto, un centinaio di senza lavoro aderenti alle liste EDN e Forza Nuova stanno attuando alcuni blocchi stradali temporanei in via Cesare Rossarol e nella zona del museo di piazza Cavour, lontano dalla zona della Prefettura, per ottenere visibilita'. Alle 16.30, Renzi sarà al teatro Gesualdo di Avellino per una manifestazione a sostegno del Sì al referendum. "Chi assume nel Mezzogiorno ha la possibilità di avere lo stesso sgravio contributivo che aveva nel 2015", ha aggiunto il premier. Ha aperto l'incontro avvenuto in Prefettura il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti che ha presentato i punti centrali del patto.

Entrambi i politici si dichiarano assolutamente soddisfatti del progetto, che provvederà ai bisogni dell'intera area metropolitana.

L'edilizia scolastica resterà fuori dal Patto di stabilità. Il grande obiettivo di tenere separate le divergenze politiche e il dialogo istituzionale ai massimi livelli.

Trasporti, ambiente, impianti di depurazione, cultura, Scampia, Napoli Est.

Sulla questione della criminalità organizzata e l'affermazione del Ministro Angelino Alfano secondo il quale "la città non collabora", De Magistris risponde: "Stiamo liberando la città, ma lo sta facendo il popolo napoletano". Matteo Renzi, Presidente del Consiglio, e il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris avrebbero firmato un Patto a favore della Provincia di Napoli. "Questo è il metodo e dico sinceramente che non ci sono state intromissioni da parte del governi sulla scelta dei progetti", conclude l'ex pm. L'evento è funzionale alla firma per il "Patto per Napoli", accordo tra il Governo e il Comune per l'erogazione di 308 milioni di euro che serviranno al rilancio della città.

"Sono molto soddisfatto per la firma di questo accordo per 308 milioni".

Correlati:

Commenti


Altre notizie