Primavera: Juventus 2-1 Torino, Clemenza decide il derby

PRIMAVERA BENEVENTO- Continua la “Maledizione” della Strega, contro l'Udinese altra sconfitta che arriva negli

TORINO (4-3-3): Coppola, Luise (39′ st Tobaldo), Giraudo (44′ st Braidich), Auriletto, Osei, Rivoira, Berardi, D'Alena (19′ st Bortoletti), De Luca, Aramu, Oukhadda.

Il derby della Mole comincia regalando subito una grande emozione: passano infatti pochi secondi e la Juventus è immediatamente in proiezione offensiva, con i bianconeri che vanno a pochi centimetri di distanza dal gol del vantaggio. Nella prossima settimana il campionato Primavera osserverà un turno di riposo e alla ripresa si giocherà Benevento-Juventus, una sfida che stante l'importanza dell'avversario potrebbe vedersi spalancare le porte del "Ciro Vigorito".

15′ Sempre 0-0 dopo il primo quarto d'ora.

42′ Il Torino continua a spingere, caricato dal gol del pareggio.

45′ Inizia il secondo tempo. Per il Benevento la classifica piange ancora, in quanto vede i giallorossi ancora penultimi a due punti, ma in campo si vede spesso e volentieri una squadra che meriterebbe almeno 3/4 punti in più.

64′ Cambio Juventus: esce Macek, entra Clemenza.

Juventus: Del Favero; Mattiello, Muratore, Andersson, Rogerio; Macek (65′ Clemenza), Kastanos, Caligara (80′ Toure); Mosti (86′ Coccolo); Leris, Zeqiri.

26′ Juve di nuovo in vantaggio.

Anche senza Moise Kean la Juventus Primavera è tanta roba. I quattro minuti di recupero non sono sufficienti per alimentare i propositi di rimonta degli ospiti: Juventus-Torino si chiude col risultato di 2-1, un punteggio che premia la formazione di casa al termine di una partita vibrante e giocata alla pari da entrambe le squadre.

Correlati:

Commenti


Altre notizie