Palagonia, mamma e 2 gemelli morti dopo parto

Gravissimo presunto caso di malasanità a Catania. Una donna di Palagonia ha partorito prematuramente due gemellini senza vita, un maschietto e una femminuccia, e dopo dodici ore è morta. Si chiamava Valentina Milluzzo, aveva 32 anni ed era al quinto mese di gravidanza dopo essersi sottoposta alla procreazione assistita.

Valentina è stata ricoverata lo scorso 29 settembre all'ospedale Cannizzaro di Catania, nel reparto di Ostetricia e Ginecologia e il suo quadro clinico, secondo quanto denunciato dai familiari, è precipitato in poche ore. La famiglia ha presentato una dettagliata denuncia e la magistratura ha aperto un'inchiesta affidata al sostituto Fabio Saponara. "Mia figlia - ha raccontato il padre della donna Salvatore - accusava forti dolori e vomito, per questo abbiamo chiesto l'intervento del medico che a quanto ne sappiamo le ha somministrato della tachipirina".

Poi il trasferimento sabato pomeriggio in sala parto dove Valentina ha dato alla luce i due gemelli, nati morti e l'indomani, domenica all'ora di pranzo, è morta. Il fascicolo è stato attivato, come atto dovuto, dopo la denuncia dei familiari della 32enne.

Per conto della famiglia, l'avvocato Salvatore Catania Milluzzo ha presentato un esposto in Procura a firma del marito in cui si chiede di accertare 'se ci siano state negligenze, o imprudenze, imperizie diagnostiche o terapeutiche dei sanitari che hanno avuto in carico la paziente'.

Correlati:

Commenti


Altre notizie