MotoGp Giappone, Suppo: "Marquez non ha sbagliato nulla"

MotoGP, GP Giappone 2016: Marquez Campione del Mondo:

Rossi nella polvere, Lorenzo cerchi scuse? Lo pneumatico anteriore sarà disponibile in tre mescole: morbida, media e dura in versione asimmetrica con la spalla sinistra più dura in grado di affrontare le curve lunghe e veloci che rendono famosa la pista. A Phillip Island Rossi ha girato lo scorso febbraio per i test con le Michelin "e sfortunatamente torniamo adesso dopo una pessima stagione, la nostra peggiore sulla carta - ammette - speriamo che le condizioni meteo non siano cattive, il freddo potrebbe essere pericoloso". Ora la sfida Yamaha-Honda continua con la lotta per il titolo Costruttori (nel Motomondiale un po' meno pregiato che in F1), con la Honda avanti 316-288. Ma il pilota forlivese della Ducati si presenta all'appuntamento reduce da un ottimo secondo posto a Motegi e ad affiancarlo, con Iannone ancora non del tutto recuperato, ci sara' di nuovo Hector Barbera. Chi sarà il vincitore 2016?

Un anno fa dopo una Motegi bagnata e sfortunata per Jorge Lorenzo sembrava che Valentino Rossi fosse ormai a un passo dal titolo mondiale. "Speriamo nel bel tempo e si vedra'". La gomma che porteremo avrà una mescola del tutto nuova, potremmo definirla "gomma Phillip Island" perchè penso che la useremo solo qui. "E' fantastico arrivare a Phillip Island con nessuna pressione per il campionato - dice il pilota spagnolo - E' una delle piste mie preferite nel calendario, insieme a Austin e Aragona". Sorge sul ciglio di una scogliera, in una zona collinare: roba da far impazzire i fotografi. Fine dei sogni per Valentino Rossi. Nel 2015 Marquez era finito per ben sei volte a zero punti, quest'anno nessuna: "Se sbagli all'inizio - continua - il campionato diventa una montagna da scalare e questo ti costringe a rischiare di più".

Correlati:

Commenti


Altre notizie