Cipollini: "Nibali doveva accordarsi alle Olimpiadi"

Cipollini:

Ma non a metà discesa, in mezzo agli alberi, dove la strada era ombrosa, umida e scivolosa. Sarebbe stato sufficiente offrire un po' di soldi a Henao e l'affare era fatto. "Per Henao, che non è più di un corridore normale, una vittoria ai Giochi non avrebbe cambiato niente", ha detto Cipollini. Nel caso di Rio, per centomila dollari, Henao si sarebbe occupato di Majka. Tramite la sua pagina ufficiale su fb, ha pubblicato uno status che fa pensare, se pur scritto in maniera indiretta, che sia una risposta non chiara, ma chiarissima alle dichiarazioni di Mario Cipollini. Se avesse fatto così, Nibali sarebbe tornato in Italia con la medaglia d'oro.

Non è dato sapere se ci sarà un seguito a questa particolare vicenda, però è giusto ricordare anche un'altra importante dichiarazione rilasciata da Mario Cipollini su Vincenzo Nibali: "In verità l'errore è stato uno". Un atleta leale che per rispettare le regole ha sacrificato se stesso e il suo corpo. Ora tutti si aspettano che Davide Cassani, CT della nazionale di ciclismo, chieda spiegazioni per queste scellerate dichiarazioni.

Correlati:

Commenti


Altre notizie