Daniel Radcliffe sempre aperto alla possibilità di un nuovo Harry Potter

Harry Potter, Daniel Radcliffe: potrei lasciare il ruolo a qualcun altro!

Una scelta quella di Daniel Radcliffe dettata anche dalla voglia di non rovinare il ricordo di Harry alla gente, il bambino diventato adolescente che un buona parte del pubblico giovane-adulto ha seguito e amato.

Il 24 settembre è, per tutti i "potteriani" italiani, una data da sottolineare in calendario e aspettare con ansia: ma data la devozione dei fan del Maghetto, non giungerà nuova alle loro orecchie la notizia che è quello il giorno deputato all'uscita di Harry Potter & The Cursed Child, l'ottavo libro della saga.

Il suo No lo affida a un'intervista di Hollywood Reporter dove dichiara: "Non chiuderò mai la porta ad Harry Potter".

Nella pièce teatrale La Maledizione dell'Erede l'Harry Potter uomo, impiegato del Ministero della Magia e padre di tre figli è interpretato da Jamie Parker. "Ma credo che sarei abbastanza felice e sicuro di lasciarlo fare a qualcun altro".

Radcliffe ha parlato in merito alle voci di un possibile adattamento cinematografico del nuovo capitolo della saga e alla possibilità di riprendere il ruolo che lo ha reso famoso.

Il film tratterebbe infatti le vicissitudini di Albus Severus, figlio di Potter, come protagonista e Harry sarebbe un personaggio secondario.

Al momento non è lontanamente una mia preoccupazione perché sono troppo giovane per interpretare il personaggio, ma anche in 10 anni sarebbe ancora strano per me tornare al personaggio. "C'è una parte di me che dice che è meglio non toccare alcune cose che sono sacre".

I libri sono tre: Guida (poco) pratica a Hogwarts, Racconti di Hogwarts: prodezze e passatempi pericolosi e Racconti di Hogwarts: potere, politica e poltergeist.

Lo troverà? Per la scrittrice una nuova scommessa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie