Crisi subprime, Usa chiedono 14 miliardi di dollari a Deutsche Bank

Crisi subprime, Usa chiedono 14 miliardi di dollari a Deutsche Bank

Gli Stati Uniti hanno chiesto alla Deutsche Bank di pagare una multa di 14 miliardi di dollari nell'ambito di una disputa legale legata alla crisi dei subprime, che fu elemento scatenante della crisi economica nel 2008. Si prospetta quindi l'avvio di un negoziato tra le autorità americane e la banca tedesca.

Deutsche Bank esce dalla seduta di ieri a Wall Street con le ossa rotte: rischia infatti una multa da 14 mld Usdper colpa dei bond garantiti da mutui. "La società si aspetta che conducano a un esito simile a quelli con le altre banche, conclusisi a valori sostanzialmente inferiori", ha aggiunto Deutsche Bank. Il Dipartimento di Giustizia ha invece rifiutato di commentare. Per prodotti finanziari simili venduti in modo fuorviante, Citigroup, JP Morgan Chase e Morgan Stanley hanno pagato complessivamente 23 miliardi di dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Correlati:

Commenti


Altre notizie