Compiti? No. Ho tre mesi per insegnargli a vivere

Il papà si scaglia contro i compiti per le vacanze la sua lettera è subito virale

È il caso di Marino Peiretti, papà di Mattia, studente che ha appena iniziato la terza media, che si è dimostrato in controtendenza in tema di compiti. I due genitori non hanno però agito solamente di loro iniziativa, poiché prima di esentare il figlio dal dover fare i compiti per le vacanze, hanno ascoltato il parere di numerosi psicologi ed insegnanti, i quali hanno supportato la loro decisione.

Siamo proprio convinti che stia dando un'ottima lezione di vita al figlio?

TUTTI D'ACCORDO: BASTA COMPITI - La lettera di Marino, diventata virale in pochissimo tempo, ha raccolto molti consensi soprattutto tra i promotori della campagna 'Basta compiti', attiva su Change.org, che su Facebook hanno creato una pagina apposita. "L'importante è che lui prenda la scuola seriamente e con impegno" ha spiegato infine il padre di Mattia, rivolgendosi in ultima agli insegnanti con una provocazione che ha fatto riflettere: "Voi avete nove mesi per insegnargli nozioni e cultura, io tre mesi per insegnargli a vivere". Perché il figlio di Marino non ha mancato di svolgere gli esercizi per dimenticanza o per pigrizia, bensì per preciso dettame da parte dei genitori. Abbiamo costruito la sua nuova scrivania e l'ho aiutato, sponsorizzandolo e ascoltandolo, nel suo interesse primario: "programmazione elettronica". "Non è una scelta distratta o superficiale: in questo modo Mattia arriva all'inizio del nuovo anno scolastico più fresco e riposato", ha sottolineato. "Sono comunque a disposizione per eventuali colloqui". Lui che condivide perfettamente le scelte scolastiche finlandesi: più tempo per essere bambini e godersi la vita e, dopo la scuola, meno compiti e più fantasia per stare con la famiglia, insieme, fare sport, suonare e leggere. "Non sono estraneo al mondo del rapporto educativo con i ragazzi - racconta Marino - Ho lavorato 10 anni in un Centro socio educativo, poi in un istituto con ragazzi che avevano i genitori in prigione e ho fatto anche l'istruttore in acqua".

Correlati:

Commenti


Altre notizie