Serie A: Sassuolo-Pescara 0-3 a tavolino

Pescara, 3-0 a tavolino contro il Sassuolo:

Si infittisce ulteriormente il mistero a proposito della decisione del Giudice Sportivo di ribaltare il risultato finale della partita di Serie S terminata ieri per 2 a 1 tra Sassuolo e Pescara, il cui esito ora è di 3 a 0 in favore della formazione di Massimo Oddo. La decisione riguarda l'irregolarità nel tesseramento di un calciatore neroverde: Antonino Ragusa, sceso in campo negli ultimi venti minuti del match. L'ex cesenate è stato tesserato il 26 agosto, ossia temporalmente dopo rispetto alla consegna ufficiale dei 25 della rosa.

Clamoroso: ribaltato il risultato di Sassuolo-Pescara (gara terminata 2-1), gli abruzzesi vincono 0-3 a tavolino. Il motivo del provvedimento, chiaramente spiegato nel comunicato con tutte le sanzioni disciplinari relative alla seconda giornata di Serie A, è da ricercare nel tesseramento di Antonino Ragusa. La norma, da un anno, prevede che il club comunichi il cambiamento alla Lega con una mail di Posta Certificata entro le 12 del giorno precedente alla gara.

Dal canto suo il Sassuolo sostiene di aver spedito il documento via Pec ma la Lega è sicura di non averla mai ricevuta. Interpellato dalla Gazzetta, il legale del Sassuolo, avv.

"Abbiamo ricevuto anche noi il comunicato dalla Lega Calcio - ha aggiunto Carnevali ai microfoni di Sky Sport -. La societa' ha immediatamente attivato ogni verifica tecnica per chiarire l'accaduto, auspicando di dimostrare in appello la correttezza del proprio operato". Riguardo al comunicato si parla di problemi con la pec. Scontato il ricorso presso gli organi di giustizia sportiva: "Siamo tranquilli perché tutto quello che è stato fatto, è stato fatto in buona fede". Ora faremo le dovute valutazioni su cosa non ha funzionato, soprattutto sull'aspetto informatico.

Correlati:

Commenti


Altre notizie