Leandro Castan è del Torino: arriva in prestito gratuito

Dodò pronto a tornare alla Sampdoria

Ma andiamo con ordine.

Castan è nato il 5 novembre 1986 a Jaù, in Brasile Difensore centrale, mancino, è cresciuto calcisticamente nelle giovanili dell'Atletico Mineiro e nel 2005 ha debuttato nel massimo campionato brasiliano. Per due giocatori che entrano (tre, con Rossettini), altrettanti salutano invece Torino: si tratta di Pontus Jansson, che si trasferisce in prestito al Leeds (affare già ufficiale) e Gaston Silva, che vestirà la maglia del Granada con la medesima formula. Motivo per cui il Toro rappresenta, al momento, una pista più che credibile per il futuro del difensore di San Paolo: un cioccolatino, utile a Miha, per addolcire l'amara pillola Maksimovic.

Ore 17.20 - Secondo quanto riportato da Alfredo Pedullà domani potrebbe essere il giorno buono per l'approdo di Castan al Torino. "Con umiltà e poche parole, perché gli obiettivi non bisogna sventolarli, bisogna raggiungerli".

Il calciatore arriva in prestito secco senza nessun diritto di riscatto, e in questa stagione Mihajlovic punterà forte sul Castan.

Ha all'attivo 230 presenze in serie A, condite da 11 reti, e sei gare con la nazionale. Dopo l'approdo di Roberto Soriano al Villareal, Lorenzo De Silvestri lascia Genova definitivamente.

Correlati:

Commenti


Altre notizie