Terremoto. Gli aiuti dall'Emilia Romagna al Centro Italia

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

Si mette quindi in moto la macchina della solidarietà per le popolazioni terremotate di Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio, sconvolte nel cuore della nottata tra martedì e mercoledì da una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 6.0 Richter, avvertita anche in Romagna. A confermarlo è l'assessore con delega alla Protezione Civile Riccardo Malagoli. 20 camion con centinaia di volontari, tende cucine da campo e altri servizi, partiranno in mattinata per raggiungere Rieti. Queste le parole di Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna che ha ribadito la vicinanza e la disponibilità della regione nei confronti delle popolazioni colpite. Questo Iban e causale del conto corrente intestato a Agenzia Protezione Civile Emilia-Romagna: IBAN IT69G0200802435000104428964 - Causale: "Emilia-Romagna per sisma Centro Italia".

In Emilia-Romagna si è già attivato il sistema di Protezione civile per contribuire ad affrontare da subito l'emergenza.

Per quanto riguarda le necessità trasfusionali il Centro Regionale Sangue (Crs) dell'Emilia-Romagna in contatto con il Centro Nazionale Sangue (Cns), si è reso disponibile, se necessario, a far fronte a eventuali fabbisogni trasfusionali. "Sarà nostra premura, non appena ve ne saranno le condizioni, chiedere a tutti i cittadini l'impegno massimo sia in termini di aiuti economici che in termini di aiuti di beni di prima necessita", facendo si" che tutto vada al posto giusto nel momento giusto".

Infine, la Regione, nei prossimi giorni, inizierà la selezione del personale tecnico e amministrativo da mettere a disposizione per la fase post-emergenziale: dai tecnici per lo smaltimento delle macerie ai nuclei per le valutazioni speditive per verifica dei danni.

Correlati:

Commenti


Altre notizie