Ucraina, Mosca: sventato attentato in Crimea ordito dai servizi di Kiev

Tensione Ucraina-Russia Mosca

Lo annuncia lo stesso servizio di sicurezza russo. "Allo stesso tempo una rete di agenti dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino è stata eliminata nel territori della Crimea".

Da un nostro precedente articolo, ecco quanto dichiarano i servizi segreti russi: "un gruppo di sabotatori è stato avvistato durante la notte del 7 agosto nei pressi della città di Armyansk (nella Repubblica di Crimea) grazie al lavoro di indagine", ha dichiarato l'FSB, uno dei servizi segreti russi, sul proprio sito web.

"Le azioni terroriste e le azioni di sabotaggio", aggiunge la nota, "intendevano destabilizzare la situazione sociopolitica durante il periodo di campagna e celebrazione delle elezioni federali e regionali" del 18 settembre. "Sono stati trovati venti ordigni esplosivi improvvisati, contenenti l'equivalente di più di 40 chilogrammi di tritolo; poi munizioni, bombe magnetiche, granate e armi speciali standard, delle forze armate ucraine". Sempre secondo l'FSB, nella notte dell'8 agosto sarebbero avvenuti altri due tentativi di "irruzione" di "terroristi e sabotatori" coperti "dal fuoco dei blindati ucraini".

Mosca rafforzò le misure di sicurezza al confine tra Ucraina e la penisola di Crimea, annessa nel marzo 2014, dopo il contestato referendum in cui il 97% dei votanti appoggiò il passaggio della regione al controllo russo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie