Genio napoletano della truffa in Germania, decine di persone raggirate

Arrestato genio della truffa partiva da Napoli per piazzare ‘pacchi’ in Germania

Sin dal 2013 l'uomo ha viaggiato tra Berlino e Amburgo, nell'area settentrionale della Germania, partendo da Napoli e spacciandosi per dipendente di note aziende produttrici di smartphone e di utensili elettrici.

Distinto e parla fluentemente il tedesco senza particolare inflessione. Li proponeva a prezzi nettamente inferiori a quelli di mercato, sia con il "porta a porta" che individuando e truffando i "clienti" per strada.

Come il più abile degli imbonitori, mostrava l'oggetto del momento, ne decantava le caratteristiche tecnologiche, lo stato d'uso e il prezzo vantaggioso.

I miliari riferiscono che gli inquirenti tedeschi hanno accertato una quindicina di truffe consumate. È stato calcolato che ogni 'trasferta' gli permetteva di intascare tra i 40 e i 50mila euro. In Germania era ricercato da tre anni ma con i suoi frequenti spostamenti tra Italia e Germania riusciva a far perdere le proprie tracce.

Giovanni Esposito, ventisettenne, ricercato in Germania da 3 anni, è stato sorpreso questa mattina dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli nell'abitazione paterna. Su di lui pendeva un mandato d'arresto Europeo emesso dall'autorità giudiziaria tedesca per possesso e spendita di banconote false e per truffe, Dopo le formalità di rito è stato tradotto presso il carcere di Poggioreale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie