La fidanzata lo lascia, lui va dai carabinieri e si fa arrestare

Gela armato di coltello si presenta in caserma e frantuma vetro e tavolino. Carabinieri arrestano giovane

Questo il ritratto di un ragazzo di Gela, Grazio P., che si è reso protagonista di una azione alquanto singolare. Il giovane ha chiesto ai carabinieri di arrestarlo. Il motivo? La fidanzata lo aveva lasciato per un altro e quindi per lui non aveva più senso vivere da uomo libero. "Era bellissima e senza di lei meglio il carcere".

In particolare il giovane, in evidente stato di alterazione, dovuta forse all'assunzione smodata di sostanze stupefacenti, dopo un breve alterco con il militare di servizio ha cercato di di accedere ai locali interni della caserma con l'intento di aggredire i Carabinieri presenti. Il giovane ha iniziato poi a colpire ripetutamente porte e vetrate della sala di attesa, luogo in cui era stato bloccato e, nonostante fosse stato ammanettato, e' riuscito a frantumare un tavolinetto in marmo. Il magistrato ha disposto l'arresto di Grazio Pizzardi che ha preceduto il trasferimento presso la casa circondariale di contrada Balate, in attesa del rito direttissimo. Tanto è bastato per essere fermato con l'accusa di oltraggio, resistenza e iolenza a pubblico ufficiale, nonché minaccia aggravata e danneggiamento.

Correlati:

Commenti


Altre notizie