Milano: Milano, Sala presenta nuova Giunta

Proprio per questo motivo, dopo essere sceso per le strade della città meneghina al fianco dell'ex sindaco di Sel per il Gay Pride di Milano, il nuovo primo cittadino ha annunciato i nomi di quelli che saranno gli assessori che formeranno la sua giunta comunale. Vale a dire: chi offre di più, vince. "Su ogni altra questione saremo i garanti della legalità formale e sopratutto sostanziale". Alla Scavuzzo va anche la delega all'Educazione, d'altronde è un'insegnante (classe 1976) e laureata in Fisica. Tra novità e conferme, segnaliamo la riconferma di Pierfrancesco Majorino, che continuerà a occuparsi di Politiche sociali. E poi la collaborazione di Gherardo Colombo ed Emma Bonino, che il nuovo sindaco incontrerà nei prossimi giorni, come consulenti del Comune. Non cambia neppure l'assessorato alla Cultura, che sarà sempre appannaggio di Filippo Del Corno.

Confermati rispetto alle anticipazioni l'ex assessore di Giuliano Pisapia, Marco Granelli, alla Mobilità e l'avvocato Roberta Guaineri allo sport, a Pierfrancesco Maran (altro reduce della precedente giunta) come previsto andrà l'urbanistica integrata all'ambiente, mentre il Demanio finirà sotto l'assessorato al bilancio di cui sarà titolare il professore Roberto Tasca, scelto da Sala "perché lo conosco da molti anni" e per le sue capacità di "abbinare al ruolo di professore la presenza in cda, collegi sindacali e organismi di vigilanza di aziende significative" oltre che il ruolo di "consulente di parte per alcune procure". A Cristina Tajani resta invece la delega al Lavoro e si aggiunge quella al Commercio. "Vicesindaco come previsto sara" l " ex consigliera dem Anna Scavuzzo, "il piu" giovane vicesindaco nella storia della citta", con cui "verificheremo le deleghe operative" e "le affideremo il tema dela scuola e dell " istruzione", fa sapere Sala. Infine, nella giunta Sala trova posto anche Lorenzo Lipparini, segretario dei Radicali milanesi e nuovo assessore alla Partecipazione e Open data. Ai Lavori pubblici e la Casa, Gabriele Rabaiotti, ex presidente di Zona 6, "dovrà gestire anche il rapporto con i Municipi".

Correlati:

Commenti


Altre notizie