Euro 2016, Muller carica: "Sabato non saremo noi quelli che piangeranno"

A Bordeaux, sabato sera ore 21, una partita che non è né sarà mai come le altre.

Montpellier (Francia) - Esattamente quattro anni Mario Balotelli affondava la Germania con una splendida doppietta. L'Italia dovrà anche sostituire l'acciaccato Daniele De Rossi, probabilmente Conte opterà per l'ottimo Marco Parolo centrale e l'inserimento di Stefano Sturaro come interno, ma questi sono sofismi tattici: quando l'ungherese Viktor Kassai darà il fischio d'inizio, dai nostri ragazzi ci aspettiamo la battaglia che sappiamo possono dare indipendentemente dal nome del loro avversario, ci aspettiamo che non molleranno di un centimetro fino alla fine. Vogliamo diventare campioni d'Europa e lo diventeremo. Quello contro l'Italia per lui sarà un incontro dal sapore particolare. Per Germania - Italia Sisal Matchpoint, oltre alle consuete, ha pensato a una speciale Supercombo tutta tricolore, che sia di buon auspicio per gli Azzurri. Usa toni più prudenti invece il difensore Matts Hummels: "Sono impressionato dai difensori italiani perché sono tra i migliori al mondo". "Noi siamo la Germania, siamo in ottima condizione e stiamo lavorando molto bene". E la gara di sabato prossimo rappresenta l'occasione anche per prendersi una rivincita in tal senso. Predica cautela invece l'ex nazionale tedesco Handi Muller, intervistato da 4-4-2 di Mediaset Premium: "L'Italia è sempre molto forte, i giocatori esperti e furbi". Parlando a Sport Bild Muller aggiunge: "Abbiamo dimostrato che siamo pronti per queste sfide ad eliminazione diretta. Pertanto quella nei quarti per noi non sarà l'ultima partita", ha dichiarato ancora Muller. La storia dice Italia, ma lunedì si e' avuta la conferma che i precedenti nel calcio non contano se non per le statistiche e per gli "aficionados" del genere. "Non saremo noi a versarle". Entrambe le nazionali, poi, fanno della difesa il loro punto di forza. Tra questi i tedeschi vantano in difesa Boateng che farà meglio di quella "bastarda" Chiellini-Bonucci-Barzagli, Khedira conosce tutti i segreti della retroguardia juventina, Neuer è un grande portiere come Buffon e infine la Germania calerà l'entusiasmo dell'Italia dopo la sconfitta rifilata alla Spagna a Saint-Denis per 2-0. I tedeschi hanno fatto il loro esordio agli Europei nel 1972 giocando in tutto 11 edizioni, 12 considerando anche quella attualmente in corso, le vittorie della Germania agli Europei risalgono agli anni: 1972, 1980 e 1996.

Correlati:

Commenti


Altre notizie