Dl banche: via libera Camera a fiducia

Dl banche: via libera Camera a fiducia

Sì della Camera alla questione di fiducia posta dal governo sul dl 'banche'. Per domani è previsto il via libera definitivo al provvedimento che è a Montecitorio in seconda lettura. Si sono espressi a favore del decreto, il Pd, Ap e il gruppo misto.

L'altro aspetto che ha fatto salire nelle scorse settimane la temperatura del dibattito intorno al decreto è rappresentato dal "patto marciano", cioè il meccanismo che permette al creditore di incamerare un bene di proprietà del debitore inadempiente, imponendo però il versamento a quest'ultimo della differenza fra il valore del debito residuo e quello del bene che passa di mano.

L'approvazione della fiducia è stata accompagnata da una critica unanime da M5S e Fi, che hanno parlato di un atto "arrogante" da parte del governo.

Il decreto che regola gli indennizzi ai risparmiatori delle quattro banche in risoluzione (purchè abbiano un reddito complessivo inferiore a 35mila euro o un patrimonio mobiliare fino a 100mila euro) e introduce nuove garanzie che consentiranno agli istituti bancari di accelerare il recupero dei crediti. Dopo la proclamazione del risultato, prevista intorno alle 18,30, l'Aula passerà all'esame degli ordini del giorno.

Correlati:

Commenti


Altre notizie