Bud Spencer, folla in Campidoglio: aperta in anticipo la camera ardente

0 Commenti Social 29 giugno 2016 Vvox Bud Spencer nel ’44 faceva a botte ad Erbezzo

Carlo Pedersoli, il suo vero nome, era l'eroe dei western all'italiana vestendo i panni di Bud Spencer, puniva i cattivi con pugni ben assestati.

La televisione decide di omaggiare e ricordare Bud Spencer, dopo l'improvvisa morte di ieri, mandando in onda i suoi più bei film. Film dove gli schiaffoni avevano un carattere educativo, quello di alcune generazioni fa, dove non rappresentavano una violenza fine a sé stessa ma l'affermazione della correzione bonaria e mai di vendetta. Nuotatore e pallanuotista, fu il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 stile libero. Il suo spirito sportivo nella maturità gli farà commentare: 'Il successo, in tutto il resto, è il pubblico che lo decreta. Grazie al fisico scultoreo, viene scritturato come comparsa in 'Quo Vadis?' e poi finisce sul set di 'Annibale' dove non incontra mai il giovane attore Mario Girotti - Terence Hill- che diverrà il suo partner d'eccellenza pochi anni più tardi.

I 16 film girati con Terence Hill sono stati una miniera d'oro per il nostro cinema. Bud doveva fare coppia con un altro attore che poi la sera prima di girare si fece male e così sono stato chiamato io. "Ho sempre detto che io sono stato solo un personaggio".

Nella lunga carriera diversi sono i generi cinematografici nei quali si è cimentato, come il thriller con 'Quattro mosche di velluto grigio' di Dario Argento, quello d'autore con Ermanno Olmi e persino per il dramma di denuncia civile con 'Torino nera' di Carlo Lizzani. Dopo uno di questi allenamenti, in campagna, durante una partitella a calcio non vede un filo di ferro tirato ad altezza uomo tra due alberi il filo gli si tende sul collo e lo sbatte a terra all'indietro, la testa colpisce forte il terreno e perde i sensi.

"A marzo dello scorso anno lo festeggiammo a Palazzo San Giacomo con un tributo alla sua splendida carriera". Domani invece sarà allestita la camera ardente in Campidoglio, per concedere al celebre attore partenopeo il saluto delle migliaia di fan che nelle ultime ore hanno espresso il proprio cordoglio attraverso i social network.

Correlati:

Commenti


Altre notizie