Bollette più care da luglio: elettricità +4,3% e gas +1,9%

Bollette: si prepara rialzo estivo, elettricità +4,3%, gas +1,9%

Dopo i ribassi nei primi due trimestri dell'anno, dal prossimo 1° luglio in crescita le bollette dell'energia nel terzo trimestre 2016. Per una famiglia-tipo (consumi pari a 2.700 kWh e 1.400 metri cubi di gas l'anno) l'elettricità costerà il 4,3% in piu', mentre per il gas l'incremento sarà dell'1,9 per cento. Nonostante l'adeguamento però, il risparmio complessivo calcolato sui 12 mesi dell'anno sarà comunque di oltre 70 euro a famiglia. Tutte impassibili le autorità preposte: Antitrust, AEEGSI e MISE di fronte ad una speculazione che evidenzia anche un abuso di posizione dominante e taglieggia i consumatori domestici, dal momento che potrebbe pesare in bolletta, per più di un miliardo di Euro a trimestre.

Luce - Nel terzo trimestre del 2016, la dinamica del prezzo dell'energia elettrica è sostanzialmente dovuta all'incremento della componente di approvvigionamento, che risente in parte delle stime riviste al rialzo per i costi di acquisto della materia prima nel secondo semestre dell'anno, ma soprattutto della significativa crescita dei costi di dispacciamento, cioè dei costi sostenuti dal Gestore della rete (Terna) per il mantenimento in equilibrio del sistema elettrico. Complessivamente i risparmi annuali sull'energia si contraggono e sui attestano sulla cifra media di 70′ euro circa. "Per la famiglia-tipo la bolletta dell'elettricità registrerà un aumento del 4,3%, mentre per il gas l'aggiustamento sarà dell'1,9%", spiega l'Authority. Per il gas la spesa della famiglia tipo nello stesso periodo sarà di 1.068 euro, con una riduzione del -5,9%, corrispondente a un risparmio di 67 euro. "GRAVE SPECULAZIONE". Sono "indignate e incredule" Federconsumatori e Unione nazionale consumatori, che denunciano la "grave speculazione" del mercato del dispacciamento e chiedono alle autorità competenti di prendere "severi provvedimenti".

Per questo l'Autorità per l'Energia ha fatto sapere di aver "avviato un procedimento intimando la cessazione immediata delle condotte anomale ancora in corso e prevedendo l'eventuale adozione di altre misure regolatorie, riservandosi inoltre di avviare procedimenti sanzionatori per l'accertamento di eventuali violazioni".

Correlati:

Commenti


Altre notizie