La Terra ha un secondo satellite, più o meno

2016HO3 orbita

Cosa dire, ad esempio, del piccolo asteroide recentemente scoperto che è in orbita attorno al Sole e che appare come una scorta costante della Terra?

Ogni tanto può capitare di imbattersi in scoperte più interessanti di altre.

"Ad ogni modo, non è affatto una novità che altri corpi celesti oltre la Luna orbitino intorno alla Terra: a parte altri 'quasi-satelliti" identificati negli anni, secondo uno studio del 2012 in ogni momento ci sarebbero vari oggetti definiti "mini-lune" di dimensioni molto ridotte (meno di un metro di diametro) in orbita intorno a noi, che rimangono "catturati" dalla gravità terrestre prima di riprendere il loro percorso attorno al Sole.

"La scoperta di certo non ci stupisce - ha aggiunto l'esperto - e dimostra da un lato quanto lo spazio 'vuoto' sia in realtà molto più pieno di quanto si pensi, dall'altro di quanto sia fondamentale potenziare le reti di scoperta e monitoraggio degli asteroidi potenzialmente pericolo per la Terra", entrambi obiettivi dell'Asteroid Day, la Giornata mondiale dedicata agli asteroidi in programma il 30 giugno e organizzata per sensibilizzare il grande pubblico a questi affascinanti temi.

All'incirca per metà dell'anno, 2016 HO3 è più vicino al Sole di noi. "Lo stesso effetto impedisce anche che l'asteroide possa avvicinarsi a più di 38 volte la distanza del nostro satellite naturale".

Ha dimensioni comprese tra i 40 e i 90 metri, ad annunciare la scoperta è la Nasa.

L'asteroide è stato individuato il 27 aprile dal telescopio del sistema Pan-STARRS situato a Haleakala, nelle isole Hawaii.

Ma attenzione, lo fa da una distanza che non è mai inferiore ai 14 milioni di chilometri dalla Terra.

Correlati:

Commenti


Altre notizie