Servizio Civile: l'Aism cerca 2 volontari

NUOVA OPPORTUNITA' PER I GIOVANI: CERCASI CANDIDATI PER IL SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO

Dallo scorso 30 maggio fino alle ore 14:00 del 30 giugno 2016 è possibile inviare la propria domanda di ammissione al Bando del Servizio Civile Nazionale 2016 per partecipare alla selezione di 282 volontari per i 32 progetti approvati per le Marche.

- tramite raccomandata A/R all'indirizzo: U.R.P. Comune di Rieti, Piazza Vittorio Emanuele II n. 1 02100 Rieti, in busta chiusa recante la dicitura "Selezioni per il Servizio Civile Nazionale".

"Inoltre -ha concluso la Pacenza- mi piace rimarcare il fatto che il servizio civile torna al Comune di Castrolibero in continuità con quello precedente, segno che ci stiamo muovendo nel solco giusto con il discorso dell'educazione integrata al sociale".

L'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani da anni lavora con passione e senza scopo di lucro affinché la lacuna lasciata dall'abolizione nel 2005 della leva obbligatoria, di cui faceva parte il servizio civile obbligatorio, venga in parte colmata dalla forma del servizio civile volontario; il giovane inserito nel contesto locale è in questo modo liberamente coinvolto e appassionato ad uno specifico progetto.

Si può attingere per tutte le informazioni sul sito del Comune di Castrolibero e prendere visione del bando. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

Questi i progetti presentati da Arci servizio civile: "Diritti" per un totale di 4 posti finalizzati alla promozione dello sport nelle scuole primarie di Umbertide come strumento di integrazione, con particolare riferimento ai disabili, e al potenziamento dello strumento del Tavolo per lo Sport educativo; "Il futuro abita nel passato" con 4 posti per l'assistenza e l'integrazione degli anziani ospiti della Residenza Balducci; "Vi auguro di essere eretici" con 4 posti per il tutoraggio scolastico a favore di adolescenti portatori di handicap; "A scuola e nel territorio" con 8 posti per l'assistenza agli studenti disabili che frequentano le scuole del territorio.

Correlati:

Commenti


Altre notizie