Led Zeppelin: iniziato il processo per il plagio di Starway to Heaven

Keystone

Los Angeles, 15 giu.

Il processo continuerà in questi giorni, ed è previsto che anche il cantante Robert Plant e il bassista John Paul Jones vengano ascoltati dal giudice prima di arrivare a un verdetto.

Si è tenuta la prima udienza del processo che dovrebbe stabilire se "Stairway to heaven" dei Led Zeppelin è o non è direttamente ispirata a una canzone degli Spirit.

Nella sua arringa, il legale di Skidmore ha spiegato: "La causa si riassume in poche parole: date credito quando il credito è dovuto".

Stando alle accuse, gli accordi iniziali del brano dei Led Zeppelin, sarebbe troppo simile ad un pezzo del 1967, intitolato "Taurus", degli Spirit Randy Wolfe. Queste cose hanno lo stesso sapore? Malofiy ha poi riprodotto il brano in aula, parlando di "composizione copiata". I due gruppi, che all'epoca spopolavano in qualsiasi piazza d'Inghilterra e nel resto del mondo, nel 1969 hanno anche condiviso il palco più volte, dunque i Led Zeppelin avrebbero avuto occasione di ascoltare il pezzo degli Spirit a più riprese. Il legale della difesa Peter Anderson ha detto che Page, oggi 72enne, e Plant, 67 anni, non conoscevano gli Spirit e la loro produzione, mentre Page non ricorda di aver mai ascoltato "Taurus".

Ieri ha prestato testimonianza il chitarrista Jimmy Page, il quale ha dichiarato di non aver mai sentito il brano strumentale "Taurus", degli Spirit, se non qualche anno fa, cioè dopo che gli era stata fatta rilevare la somiglianza fra questo e "Stairway to heaven". Secondo la stampa americana potrebbe essere raggiunto un accordo extragiudiziale con un risarcimento fino a 40 milioni di dollari, più la menzione del nome di Wolfe tra gli autori del brano.

Correlati:

Commenti


Altre notizie