Isis, fossa comune scoperta a Falluja. Kobler: 6000 famiglie in fuga

Iraq, le truppe governative riconquistano il municipio di Falluja

Baghdad, 8 giu. (askanews) - I governativi iracheni che combattono per riprendere Fallujah all'Isis hanno conquistato un quartiere meridionale della città.

All'inizio della settimana, le forze speciali irachene hanno iniziato a premere sul centro della città, incontrando però una forte resistenza dell'Isis, che la controlla da oltre due anni, e i jihadisti sono riusciti ad erigere importanti strutture difensive. Un ufficiale dell'esercito, colonnello Walid al Duleimi, ha spiegato che "i corpi presentano ferite di arma da fuoco alla testa", si tratta di persone uccise nel periodo tra il 2014 il 2015. Fallujah fu la prima città nel nord dell'Iraq a cadere nelle mani dello Stato islamico. Kobler ha detto che "molti sono rifugiati in scuole, università e edifici pubblici". Il governo iracheno ha inviato nuove truppe e veicoli blindati sul fronte di Makhmour, nella provincia di Ninive, dove l'esercito e' impegnato in un'altra offensiva, quella sulla roccaforte jihadista di Mosul. Gli sfollati in Libia sono 435 mila, una cifra "sbalorditiva", ha aggiunto lo stesso Kobler.

Secondo una ong umanitaria, il Consiglio norvegese dei rifugiati (Nrc), citata da Bbc, l'Isis spara contro i civili che tentano la fuga da Falluja attraverso l'Eufrate. Shakir al-Essawi, capo regionale dell'Nrc, ha raccontato che i civili 'cercano di attraversare il fiume nascosti in frigoriferi, armadi e botti'.

"I nostri peggiori timori sono stati tragicamente confermati e i civili vengono colpiti mentre cercano di fuggire per mettersi in salvo".

Correlati:

Commenti


Altre notizie